DIARI DI VIAGGIO

Democrazia in fiamme

Ieri sera la Corte Costituzionale Senegalese ha convalidato la candidatura per il terzo mandato dell’attuale presidente della repubblica Wade. La risposta dei senegalesi non si ? fatta attendere. Dalla piazza dell’obelisco, dove erano...

Continua a leggere

Il Presidente Mbalax

In questi giorni in Senegal l’argomento che tiene banco un po’ dappertutto sono le imminenti elezioni presidenziali del prossimo 26 febbraio 2012. La Corte Costituzionale non si ? ancora espressa in merito alla possibilit? di...

Continua a leggere

Bonne

Cos? vengono chiamate le ?domestiche? che prestano servizio nelle abitazioni private della classe pi? abbiente di senegalesi. Per cercare di regolamentare questa attivit? lavorativa, anni fa gli apparati statali hanno definito uno stipendio...

Continua a leggere

A chi tocca tocca

Nelle ultime settimane la fragile situazione economica ? sociale senegalese ? appesa ad un sottilissimo equilibrio estremamente instabile. Dodici giorni fa tutti i giornali riportavano la notizia di una diffusa epidemia di colera (900 casi...

Continua a leggere

Tregua

Le strade sono deserte o quasi. Il traffico caotico e impossibile di taxi, scooter, autobus, car rapid, carretti trainati da asini, cavalli smagriti o alla peggio spinti a mano, che imperversa abitualmente per tutti gli altri giorni della...

Continua a leggere

La ripresa dell’alba

Siamo in tre, tre visi pallidi con il naso rosso dal sole per le strade di medina, uno dei quartieri pi? popolari del centro di  Dakar. Cerchiamo un posto adatto per filmare con una super telecamera e tutta la sua super attrezzatura il...

Continua a leggere

Rovesciata

Si chiama Niokhor Diouf, ha 35 anni, la barbetta nera alla mullah omar, radi capelli crespi, una pancia mica male in un corpo robusto e slanciato. Lo incontro stravaccato su un materasso per terra in una delle stanze dell’asilo di medina...

Continua a leggere

Armi

Da circa una settimana tutti i mass media riportano notizie poco chiare di scontri armati in Casamance con alcuni morti nelle file dell’esercito. E’ strano, ma ogni volta che vengono trasmesse questi bollettini di guerra i morti sono...

Continua a leggere