NUOVE ESPERIENZE


La gita in programma per oggi prevedeva una visita prima all?aeroporto militare di Ouakam e dopo al monumento della rinascita africana. I bambini si sono mostrati in entrambe le occasioni attenti ed interessati : si trattava, infatti, di veri e propri simboli del Senegal e, come abbiamo gi? avuto modo di vedere, loro sono molto legati alla propria patria. Un momento che ci ha colpito in particolar modo ? stato quando i bimbi sono saliti sugli aerei : considerando che non ne avevano mai visti prima, il fatto di poterci addirittura salire ? stato motivo di grande stupore ed entusiasmo. Nel pomeriggio, invece , ci siamo ritagliati un momento per noi e siamo andati al mercato a fare compere. Per la prima volta ci siamo trovati a dover VERAMENTE contrattare e siamo rimasti nello stesso negozio per pi? di due ore: ? stata un?esperienza incredibile e divertente, anche se infinita. Molti di noi, nonostante tutto, sono usciti a mani vuote. La veglia serale ? stata simpatica : c?? stata, infatti, la sfilata per eleggere la miss e il playboy della colonia. Anche questo gioco faceva parte delle olimpiadi, con oggi definitivamente concluse (dopodomani ci sar? la proclamazione della squadra vincitrice. Nel corso della serata, inoltre, sono cominciate le prime riflessioni nostalgiche su questo viaggio che sta per concludersi : ci dispiacer? lasciare i bimbi e questa realt? diversa e speciale.

Elisa, Marta e Giorgia

Finita la riunione io eMaurice abbiamo parlato con Fatou del campo di vacanza, essendo lei pratica di colonie estive; ci saranno attivit? in condivisione tra toubab (termine che significa bianco in wolof) e senegalesi, animazione, sport, piccole rappresentazioni teatrali e mille altre cose.
Dopo quest’incontro io, Maurice, Valentina e Samba siamo andati a salutare le persone che vivono nella baraccopoli di Medina (il quartiere dove abitano alcuni bambini dell’asilo).
In mezzo alle tante persone che vi vivono all’interno, ai sorridenti bambini, all’accoglienza delle donne, prendono vita in noi tanti pensieri, ma soprattutto tutto ci? che ci circonda, lo stare qui, l’asilo, la scuola, si vestono di nuovo valore, ed ? un’emozione che ci accompagna fino alla sera, fin dentro l’ultimo pensiero pesante e felice prima di addormentarci. Sono questi momenti, questi incontri a volte a fare la differenza, a regalarci quel qualcosa in pi? che ci si porta al ritorno da questi viaggi.

Eli&Vale

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Accetto la Privacy Policy