21 Novembre 2014 Diario Sparso


 lista di cose da fare:

1.       controllare conto; ?

2.       consegnare pacco;

3.       cercare macchina per andare al Villaggio; ?

4.        fare foto ioFacciocomeMarco; ?

5.        Fare Video alle Classi; ?

6.        chiamare architetto e Famara;

7.       Fare elenchi + confronto con l?anno scorso

8.        Comprare risma di Fogli.

La giornata inizia con un?agenda bella piena di cose da fare, diciamo che il caldo non aiuta a tenerci svegli, ma appena messo piede alla Garderie gi? di Ataya per tirarci su.
Iniziamo subito a girare per le classi, il cuore mi si riempie sempre di gioia quando questi nanerottoli mi chiamano ?tata Djana? e corrono verso di me (i maestri un po? meno dato che interrompo la lezione 😛 ), appena ritornano al loro posto e riprendono con la lezione, senza distrarli troppo, cerco di filmarli. Sembrano tutti cos? tranquilli quando sono intenti a scrivere, ripetere insieme alla maestra oppure a leggere, ma ecco che appena inizia la pausa si scatenano e subito riconosco i ?miei? piccoli bambini.
Dopo il pranzo cominciamo a scrivere gli elenchi con tutti i dati dei bambini, che ovviamente non abbiamo terminato e che ovviamente non corrispondono ai nomi presi quando abbiamo fatto le foto, ma tranquilli noi mica ci scoraggiamo!!!!! Dopo due orette decidiamo di prenderci una pausa, non ? il caso di uscire perch? oggi in piazza Obelisco (vicino alla Garderie) c?? una manifestazione non autorizzata capitanata dall?ex presidente della repubblica Senegalese Wade, per chiedere, per l?ennesima volta, la liberazione del figlio Karim che ? in carcere con l?accusa di corruzione e acquisizione impropria di soldi pubblici.
La giornata alla Garderie sta per terminare e con un po? di tristezza nel cuoricino saluto i bimbi che rivedr? solo luned? L.
Domani ci aspetta un?uscita fuori porta al villaggio di Sangh? e domenica dovremo terminare tutto ci? che abbiamo lasciato in sospeso, quindi anche se l?asilo sar? vuoto, le cose da fare non mancano mai.
Con il tramonto alle spalle vi auguro una buona serata, un forte abbraccio Diana. 

Finita la riunione io e Maurice abbiamo parlato con Fatou del campo di vacanza, essendo lei pratica di colonie estive; ci saranno attivit? in condivisione tra toubab (termine che significa bianco in wolof) e senegalesi, animazione, sport, piccole rappresentazioni teatrali e mille altre cose.
Dopo quest’incontro io, Maurice, Valentina e Samba siamo andati a salutare le persone che vivono nella baraccopoli di Medina (il quartiere dove abitano alcuni bambini dell’asilo).
In mezzo alle tante persone che vi vivono all’interno, ai sorridenti bambini, all’accoglienza delle donne, prendono vita in noi tanti pensieri, ma soprattutto tutto ci? che ci circonda, lo stare qui, l’asilo, la scuola, si vestono di nuovo valore, ed ? un’emozione che ci accompagna fino alla sera, fin dentro l’ultimo pensiero pesante e felice prima di addormentarci. Sono questi momenti, questi incontri a volte a fare la differenza, a regalarci quel qualcosa in pi? che ci si porta al ritorno da questi viaggi.

Eli&Vale

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Accetto la Privacy Policy