3?giorno in Garderie


Stamattina ho partecipato alla lezione di Ngima con la classe del secondo anno dell’asilo, quindi con i nani di quattro anni; lo scopo era imparare a riconoscere i colori. I bambini dovevano prendere da una cesta, piena di lego colorati, il colore verde e metterlo in una cesta posta l? affianco; un paio di nanetti hanno fatto parecchia fatica a trovare il pezzo di lego del colore giusto, forse anche un po’ distratti dalla mia presenza.

Quando sono entrata nella classe dei pi? piccini, erano impegnati in un ballo che poi terminava in una specie di ?tutti gi? per terra?. Delle volte mi piacerebbe poter osservare una lezione ?tipo? senza che loro vedano me, perch? noto, come ? normale che sia, che sono parecchio distratti dalla mia presenza e cos? la lezione viene un po’ disturbata; magari col passare dei giorni si abitueranno un po’ alla nostra presenza.

Oggi le nostre cuoche ci hanno preparato la pasta con l’omelette, cos? ho potuto anche gustare come si cucina la pasta qui.

Dopo pranzo, e dopo il sonnellino dei nani, e non solo, ho girato per tutte le classi per fare un po’ di foto durante le attivit?; piano piano sto cercando di capire come funziona il modello educativo che si usa in garderie.

Nel tardo pomeriggio io e Maurizio siamo andati a cena da un suo amico di vecchia data che si ? trasferito con la moglie senegalese in un quartiere della periferia, Hlm Grand Medina, cos? ho potuto visitare un altro pezzetto di Dakar e conoscere persone nuove e scoprire, cos?, un altro po’ delle cultura senegalese; tutte cose di cui faccio tesoro.

Eli

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Accetto la Privacy Policy