25 Marzo 2011: ballottaggio per le presidenziali.


Il ballottaggio per le elezioni presidenziali in Senegal si terr? il prossimo 25 marzo. Come di consueto le forze armate voteranno una settimana prima per garantire il presidio dei seggi elettorali.

A nulla ? servito il ricorso presentato al Consiglio Costituzionale dal presidente in carica Wade per ?forzare? i risultati del primo turno elettorale dello scorso febbraio eliminando il ricorso al ballottaggio.

Occorre segnalare che i risultati ufficiali raccolti ad oggi (ore 13.31) riguardano lo scrutinio effettivo del 16,3% di tutti i seggi nel paese (2052 su 12555), una lentezza disarmante a fronte di tutti i soldi spesi per ?informatizzare? il sistema elettorale investiti negli ultimi sette anni in Senegal. La Commissione elettorale ha indetto il ballottaggio basandosi su dati assolutamente provvisori e incompleti. Tanti senegalesi restano ancora convinti che se si fosse completato lo scrutinio Wade sarebbe stato eliminato gi? al primo turno.

Macky Sall, leader del Partito Apr (alleanza per la repubblica) ha ricevuto negli ultimi giorni il sostegno di quasi tutti gli altri 12 candidati alle elezioni presidenziali, compattando di fatto il fronte dell?opposizione. Al ballottaggio si presenter? con il sostegno della maggioranza dei movimenti e  delle associazioni che animano la societ? civile senegalese.

In pi? alcuni membri dell?attuale governo stanno abbandonando il ?Titanic? di Wade cercando di negoziare un futuro nel prossimo assetto politico.

La crisi profonda del partito al governo ? evidente. Wade appare sempre pi? solo e prossimo alla sconfitta. In un tentativo disperato ? stato sollecitato l?appoggio al ballottaggio della confrerie mussulmana pi? influente del Senegal, i Mourid. La loro guida religiosa pi? importante si ? defilata dall?invito, lasciando a guide secondarie dei Mourid l?incarico di mobilitare i fedeli a fare quadrato attorno a Wade. Questa operazione ? stata duramente criticata dai senegalesi che intravedono un ulteriore indicatore di estrema fragilit? e debolezza del presidente Wade.

Amadi Sonko 

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Accetto la Privacy Policy