RUMORS elettorali


Corre voce che occorrer? almeno una settimana per conoscere i dati precisi delle elezioni di ieri. Ma intanto i candidati alla presidenza e i mass media senegalesi si sono scatenati con una serie infinita di dichiarazioni e smentite sorprendenti. 

I sostenitori di Wade, dopo aver dichiarato di aver vinto al primo turno, hanno ammesso la possibilit? di concorrere per il secondo turno contro Macky Sall per poi trincerarsi in un silenzio preoccupato di fronte ad alcune proiezioni elettorali che indicano le tre formazioni politiche guidate da Macky Sall, Moustapha Niasse e Ousmane Tanor Dieng tra le pi? favorite per il ballottaggio.
Se cos? fosse, la sconfitta di Wade al primo turno sarebbe catastrofica.
E’ comunque ancora troppo presto per avvallare uno dei molti rumori che circolano impazziti in queste ore. In attesa diamo un breve profilo di questi tre candidati “alternativi” a Wade.
Macky Sall (50 anni) ? un ex uomo di punta del Presidente Wade. Nel 2000-2001 ? stato Consigliere Speciale del Presidente della Repubblica ricoprendo successivamente l’incarico di Ministro delle miniere delle energia, dell’Idraulica e dei Trasporti fino al 2003. Dal 2004 al 2007 ? stato Ministro degli interni e Primo Ministro curando la campagna elettorale nelle scorse elezioni presidenziali per Wade. Nel 2008 litigano e Macky Sall lascia il Pds (partito di Wade) fondando un suo partito l’APR (alleanza per la repubblica). Venerd? scorso, durante il comizio conclusivo della sua campagna elettorale, ha ospitato Youssou N’dour, il grande escluso dalla campagna elettorale, ferito ad una gamba (ma non come Garibaldi) durante gli scontri in piazza Indipendenza dei giorni precedenti, una mossa molto scaltra.
Moustapha Niasse (72 anni), dopo una lunga militanza nel partito socialista e incarichi importanti (direttore del gabinetto del Capo di Stato e ministro degli esteri) ha fondato il partito AFP (alleanza delle forze per il progresso), una formazione determinante per la vittoria di Wade nella campagna presidenziale del 2000 per cui ? stato ricompensato con il posto di primo ministro dal 2000 al 2001. Dopo svariati litigi e manovre politiche ? stato candidato come leader della coalizione di opposizione Benno Siggil Senegal, che nel 2009 ha stravinto nelle elezioni amministrative in tutto il paese. La sua et? non pi? giovane potrebbe essere un forte deterrente per una sua affermazione in un elettorato giovanile estremamente arrabbiato contro il grande vecchio Wade (86 anni).
Ousmane Tanor Dieng (64 anni) ? stato un ministro di Stato socialista nel governo del presidente Diouf (19 anni al potere dopo Senghor). E’ il leader scelto dal Partito Socialista dopo un anno di litigi all’interno della coalizione di opposizione Benno Siggil Senegal, che ha comportato la fuoriuscita del Partito Socialista lo scorso dicembre.

Amadi Sonko – Maurizio Polenghi 

(pubblicato su Il manifesto il 27/2/2012)

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Accetto la Privacy Policy