Una decente decenza


Siamo appena ritornati da una giornata trascorsa a Medina, nella baraccopoli dove da alcuni anni abbiamo attivato un progetto di sostegno scolastico, e a Fass, nella casa di Landing, uno dei nostri responsabili pi? qualificati. La storia di Landing ? un?epopea di superamento di incredibili difficolt? e incidenti che meriterebbe molto pi? spazio di queste poche righe.

Ora abita in una stanza di una casa ad un piano dall?aspetto piuttosto diroccato, in mezzo ad un piccolo quartierino fatto di baracche di legno. In questa stanza di tre metri per due abitano di 13, su due letti e un materasso sistemato a terra.

Siamo rimasti quasi un?ora l?, in allegra compagnia dei figli. E proprio non sono riuscito a non farmi prendere da una maestosa indignazione.

Qua non si tratta pi? di diritti, di opportunit?, di giustizia, di solidariet?.

Qua ? una questione di decenza, una decente decenza umana per tutti, prima che sia troppo tardi, prima che l?indifferenza generalizzata che si sta lentamente impadronendo della nostra vita uccida la speranza.

Perch? di questo ? fatta la speranza. Della capacit? di superare il ?per me? trasformandolo in ?per tutti?, con una decisa, allegra determinazione.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Accetto la Privacy Policy