Caccia al ladro


S?cci? s?cci? A questo grido in tutti i quartieri di Dakar parte la caccia al ladro. S?cci (ladro in wolof) e? il segnale che indica a tutta la gente che un ladro nei paraggi sta scappando.

In Senegal rubare ? uno dei reati pi? gravi. Due anni fa un ladro in un mercato a Guedaye ? stato catturato dalla folla inferocita e fatto a pezzi a colpi di machete. La notizia aveva destato scalpore, ma la maggioranza dei senegalesi, in genere provvisti di una formidabile tolleranza, interpellati sulla vicenda si era schierata dalla parte della folla inferocita.

Sono le undici di sera e sto parlando con Diallo, il mio amico boutiqu? sulle peripezie che ha affrontato per cambiare 100 dollari usa in franchi senegalesi, quando vediamo sfrecciare via un ragazzino terrorizzato. Due secondi dopo tutta HLM Gran Medina risuona del grido S?cci S?cci e una cinquantina di ragazzotti si gettano alla caccia del ladro, mentre sulle porte delle case si formano crocchi di persone che cercano di capire chi ? stato derubato e di cosa. Dopo pochi minuti appuriamo che un signore poco lontano ? stato scippato di un cellulare. Le vie risuonano ancora del grido S?cci per i successivi 15 minuti poi il silenzio ritorna. Il giorno dopo Diallo mi racconta che il ladro ? stato portato di forza dalla polizia, che lo ha riempito di botte nonostante i ragazzotti l?avessero gi? ridotto ad una maschera di sangue.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Accetto la Privacy Policy